Lesioni del Cercine Acetabolare

Il cercine, o labbro, acetabolare è una struttura fibrocartilaginea adesa alla rima acetabolare. Il cercine acetabolare svolge un ruolo importante nel mantenere una adeguata pressione negativa intra-articolare garantendo in tal modo la stabilità articolare.

Esso svolge anche una funzione “sigillante” limitando la fuoriuscita di liquido sinoviale dall’articolazione, proteggendo in tal modo lo strato cartilagineo articolare. Il labbro infine fornisce una resistenza alla traslazione laterale e verticale della testa femorale all’interno dell’articolazione dell’anca.

La lesione del labbro acetabolare rappresenta il più frequente reperto anatomo-patologico osservato nel corso di un’artroscopia d’anca, essendo essa presente nel 90% dei casi. Sono state identificate 5 possibili cause di lesione del cercine acetabolare: trauma, conflitto femoro-acetabolare, lassità capsulare, displasia dell’anca e malattia degenerativa artrosica.

La diagnosi delle lesioni labrali è soprattutto clinica in analogia a quei pazienti che giungono alla nostra osservazione con patologie meniscale. L’artroscopia permette di ristabilire le normali funzione del cercine acetabolare lesionato eliminando così il dolore provocato dalla lesione a flap che rappresenta la causa del disconfort dell’anca.

I commenti sono chiusi