Dolore all’Anca in esiti di impianto di artroprotesi

Una piccola percentuale di pazienti sottoposti ad impianto di artroprotesi d’anca rimane sintomatica, con dolore o sensazione di disconfort a livello inguinale.
Nella maggior parte dei casi, ciò è dovuto al conflitto del tendine dell’ileo-psoas.
La principale causa del conflitto va molto spesso ricercata in un’eccessiva retroversione della componente acetabolare, soprattutto se non cementata, che può “sfregare” sulla superficie inferiore del tendine ileo-psoas.
Il conflitto può essere anche osservato anche nei pazienti sottoposti ad intervento di “hip resurfacing”. In questi casi, un’eccessiva taglia acetabolare o una testa femorale troppo grande possono creare le condizioni per un conflitto con il tendine dell’ileo-psoas.

Altre cause di dolore inguinale post-impianto di artroprotesi d’anca vanno ricercate nella presenza di “os acetabuli” non riconosciuto in sede di intervento o nella rottura di una delle componenti protesiche.

Se il dolore lamentato dal paziente insorge nel periodo immediatamente successivo all’impianto dell’artroprotesi d’anca dobbiamo sospettare un nesso di causalità tra i due eventi.

Clinicamente il paziente lamenta dolore in regione inguinale. Il dolore è esacerbato da alcuni semplici movimenti come flettere l’anca, indossare calze/scarpe, salire e scendere dall’automobile.
Talvolta il paziente può avvertire una sensazione di “scatto” all’interno dell’articolazione.

L’artroscopia d’anca permette, in molti casi, di diagnosticare e di trattare la causa del problema.

Video intervento per “os acetabuli” in protesi anca

Video intervento per rottura del polietilene in esiti di impianto PTA

I commenti sono chiusi