Conflitto Femoro-Acetabolare (FAI)

Il Conflitto Femoro-Acetabolare è una patologia che viene osservata sempre più frequentemente grazie alle migliorate conoscenze anatomo-patologiche ed alla applicazione di opportuni e sofisticati esami clinici e radiografici.

Il FAI è il risultato di un anormale contatto fra la parte più prossimale del femore e l’acetabolo e può condurre allo sviluppo di patologie intra-articolari ed anche all’artrosi dell’anca. Esistono due tipi di conflitto femoro-acetabolare: tipo Cam e tipo Pincer. Il conflitto tipo Cam è il risultato del contatto fra l’acetabolo ed un’anormale giunzione collo-testa femorale. (Video I ParteVideo II Parte).
E’ frequentemente osservabile nei pazienti giovani di sesso maschile che svolgono attività sportive. Il conflitto tipo Cam, durante la flessione dell’anca, sviluppa forze di taglio a livello della porzione antero-superiore dell’acetabolo con conseguente abrasione cartilaginea e avulsione del cercine glenoideo.

Il conflitto tipo Pincer si riscontra soprattutto nelle donne di mezza età ed è provocato da un’anomalia morfologica dell’acetabolo che conduce ad un danno del labbro acetabolare a causa del conflitto fra l’acetabolo stesso ed il collo femorale. Il trattamento artroscopico prevede la reinserzione o l’asportazione del cercine acetabolare danneggiato associata all’osteoplastica femorale nel caso del conflitto tipo Cam, oppure all’asportazione parziale della rima acetabolare nel conflitto tipo Pincer.

I commenti sono chiusi